La Terapia dei Bambini - Cesvipe

Vai ai contenuti

Menu principale:

Per i Bambini > Le Nostre Proposte dedicate ai Bambini

La Terapia dei Bambini

Tutti i grandi sono stati bambini una volta.
Ma pochi di essi se ne ricordano
(Antoine De Saint - Exupery)


Proponiamo interventi integrati con il bambino e la famiglia, coinvolgendo - quando necessario - anche la scuola.
Realizziamo attività' terapeutiche individuali e/o di gruppo.

In particolare, effettuiamo le seguenti attività:
Psicodiagnosi con l'ausilio di test
Osservazione
Interventi psico-educativi personalizzati
Psicoterapia ad approccio integrato
Psicoterapia in gruppo
Percorsi laboratoriali-espressivi a tema
Sostegno alla genitorialità'
Training genitoriale in situazione
Terapia familiare

Perchè occuparsi tempestivamente delle manifestazioni di disagio di un bambino?


Perchè un intervento nell'infanzia è tanto più efficace quanto più è tempestivo.
Per aiutare il bambino e la sua famiglia a trovare nuove risorse, nuove possibilità, lavoriamo con un'equipe multidisciplinare composta da: psicologo, psicoterapeuta infantile e familiare, neuropsichiatra infantile, pedagogista, psicomotricista e logopedista.
Le manifestazioni di disagio dei figli che più sovente portano i genitori a rivolgersi ad un esperto sono:

  • Le paure che, se protratte, assumono rilievo significativo e finiscono per limitare l'autonomia, la socializzazione o altri aspetti della vita del bambino (paura di andare a scuola, paura del buio, paura immotivata di perdere una persona vicina, paura di una specie animale)

  • Gli stati di ansia: timori eccessivi del giudizio dell'adulto e dei rimproveri, preoccupazione di non essere all'altezza, angosce di separazione

  • Le situazioni di blocco emotivo: difficoltà a esprimere le proprie risorse cognitive e affettive, inibizioni di varia natura

  • Difficoltà che coinvolgono l'alimentazione: rifiuto del cibo, desiderio smodato di mangiare, obesità infantile

  • Difficoltà che riguardano la defecazione o la minzione: encopresi, enuresi

  • Difficoltà che coinvolgono il sonno: incubi notturni, angoscia nel rimanere soli nella propria cameretta, difficoltà ad addormentarsi;

  • Manifestazioni di aggressività: verso i coetanei, verso bambini di età diversa, verso uno o entrambi i genitori, verso un fratello o una sorella;

  • Difficoltà a mantenere l'attenzione a scuola o in qualsiasi contesto, insieme ad agitazione motoria continua

  • Problemi connessi al linguaggio: ritardo nell'acquisizione della parola, tendenza a parlare come bambini di età inferiore alla propria

  • Problemi di apprendimento: ritardo nell'apprendimento della lettura o della scrittura, difficoltà rispetto alla logica, ritardo nell'apprendimento della matematica

  • Problematiche relazionali: timidezza spiccata, stati di isolamento


Conferenze Gratuite:

Martedì 10 Ottobre h18,00
Verso l'Adolescenza!
Un incontro per aiutare i genitori a capire quest'età difficile


 
Torna ai contenuti | Torna al menu